Comunicato Stampa dell'UDC Capua: "Si eviti il dissesto"

UdcIn data 30/10/2012 la maggioranza del Consiglio Comunale approvava, nonostante il parere negativo del Collegio dei Revisori dei Conti, il bilancio consuntivo 2011 con oltre 5.000.000 di euro di deficit dichiarati (….).
Nella stessa data del 30/10/2012 la maggioranza del Consiglio Comunale ratificava il ritorno del servizio di gestione e riscossione dei tributi in capo ai privati, affidando nuovamente alla IAP srl il suddetto servizio. La IAP srl è la stessa società per la quale il Sindaco di Capua in un Consiglio Comunale del 2008 disse: “fin quando ci sarò io non sarà mai più affidata a soggetti esterni la gestione e riscossione dei tributi”, salvo poi smentirsi clamorosamente qualche anno più tardi. Un riaffidamento fatto senza acquisire il parere dell’Organo di Revisione e per un periodo superiore alla scadenza naturale del contratto originario.
In data 06/11/2012 la maggioranza del Consiglio Comunale approvava il bilancio di previsione 2012 con un parere del Collegio dei Revisori dei Conti che conteneva innumerevoli prescrizioni e l’accorato appello a ricorrere, da subito, al decreto “salva – dissesto”…. cosa che invece viene cocciutamente e inspiegabilmente negata.
Che si stia con l’acqua alla gola è evidente anche considerando che il Consiglio Comunale avrebbe dovuto approvare la variazione di bilancio 2012 entro il 30/11/2012, cosa a tutt’oggi non ancora avvenuta nonostante la diffida del Prefetto di Caserta del 03/12/2012. La diffida ha sortito solamente la convocazione di due sedute di Consiglio Comunale (il 05/12/2012 in prima convocazione e il 06/12/2012 in seconda convocazione), la prima andata deserta per mancanza del numero legale e la seconda “annullata” in extremis a causa della carente documentazione in possesso del Collegio dei Revisori dei Conti che ha impedito loro di produrre il necessario parere nei tempi previsti.
Questo perenne affanno, questa continua rincorsa di scadenze oramai non più gestibili, la grande quantità dei debiti fuori bilancio, la dubbia esigibilità crediti (residui attivi), uniti al corposo deficit (di oltre 5 milioni di euro) dichiarato nel 2011, aggravano sempre di più la situazione finanziaria e rendono sempre più probabile il verificarsi di situazioni irreversibili di dissesto.
Tutto ciò premesso, invitiamo l’Amministrazione comunale ad abbandonare ogni atteggiamento di autosufficienza e di arroganza e a considerare sin da subito l’ipotesi di ricorrere alla procedura “anti – dissesto” prevista recentemente dal Governo, unica possibilità per evitare di giungere ad un dissesto finanziario che. A nostro parere, è gia oggi esistente.

 

UDC Sezione di Capua

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.