Elezioni a Vitulazio, il programma di Unità e Democrazia di Raffaele Russo

Attualità

russo raffaeleQuesto il programma che il gruppo politico UNITA' E DEMOCRAZIA con candidato sindaco RAFFAELE RUSSO propone agli elettori di VITULAZIO:

Nell'ottica di un incessante processo partecipativo d'innovazione e trasparenza, di seguito è riportato il programma delle attività che la coalizione intende realizzare nel prossimo quinquennio, sintetizzato in 7 aree d'intervento con l'obiettivo di rendere Vitulazio un paese ancor più bello, equo, sicuro, efficiente e sostenibile:

1.PARTECIPAZIONE ATTIVA E TRASPARENZA

2.UN PAESE FRUIBILE

3.TUTELA DEL TERRITORIO

4.LAVORI PUBBLICI

5.UN PAESE SICURO E SOLIDALE

6.AMBIENTE E RIFIUTI

7.SVILUPPO ECONOMICO

1.PARTECIPAZIONE ATTIVA E TRASPARENZA

Se è importante saper governare, lo è altrettanto far sapere, far conoscere, spiegare e informare. Una comunicazione corretta è canone di buona Amministrazione ed è indispensabile per raccogliere i bisogni del territorio e le aspettative dei Cittadini e governare in modo UNITO E DEMOCRATICO. Obiettivo perseguibile attraverso:
Realizzazione di un bilancio partecipato, per passare poi a scelte di riqualificazione urbanistica, infrastrutturale, culturale e sociale;
Pieno coinvolgimento della cittadinanza attraverso la promozione di un "centro di raccolta informazioni", per le segnalazioni dell'utenza su condizioni di strade, scuole, parchi e giardini, passaggi pedonali, micro delinquenza, funzionamento dei servizi pubblici, sicurezza del lavoro;
attivazione di uno sportello dedicato all'integrazione, con funzione di indirizzo in materia di lavoro, scuola, sanità e assistenza;
Attuazione di un sistema d'aliquote per i tributi comunali che tenga in considerazione tutti gli aspetti economico-sociali così da poter considerare un carico fiscale sostenibile per le famiglie e utilizzare le maggiori entrate per fornire sgravi alle fasce sociali più deboli.
2.UN PAESE FRUIBILE

E' vero che per le zone di espansione incentivare la realizzazione di un bene primario come la casa a costi accessibili rientra tra le priorità del programma di governo, ma innanzitutto è necessario migliorare lo standard qualitativo delle aree già edificate. In questo senso l'attenzione sarà cosi rivolta più che alle nuove proposte edificatorie, a quelle che permetteranno l'insediamento di attrezzature e di servizi nelle aree più densamente popolate, determinando un duplice effetto positivo sia a scala di quartiere che a scala urbana.
Per le zone destinate a servizi collettivi e zone produttive, introdurre aree destinate all'insediamento di piccole attività produttive, artigianali e di servizi in aree strategiche, che non siano da intendersi in antitesi con il comprensorio industriale ASI bensì, che siano ad esse complementari;
E' necessario realizzare le opere complementari in sinergia con gli Enti interessati (ASI, Amministrazione provinciale, Amministrazione regionale). Tra queste il completamento e la realizzazione di parcheggi a servizio delle attività commerciali,.
In via generale ed in linea con la tendenza nazionale, l'obiettivo che si intende perseguire è quello di disincentivare l'uso dei mezzi privati, a favore del mezzo pubblico. L'Ente attuerà, quindi, un programma di "rivisitazione" dell'attuale assetto del servizio di trasporto pubblico tramite accordi con il gestore del servizio urbano; sarà necessario, ad esempio, rivedere ed ottimizzare le fermate degli autobus, migliorandone la fruibilità ed il confort nell'attesa; si dovrà, altresì, potenziare l'uso di mezzi ecologici, modulando linee e corse in base alle esigenze dei cittadini; migliorando le attuali condizioni ambientali, specie in materia di inquinamento atmosferico;
Arredo urbano: si intende migliorare la cartellonistica stradale, verticale e orizzontale, e rendere più funzionale l'illuminazione pubblica secondo standard di risparmio energetico, per offrire un servizio adeguato e per riqualificare l'arredo urbano, in zone come la strada provinciale Vitulazio-Capua. Sarà ultimato il completamento dell'attività di rinnovo dell'arredo urbano (panchine fioriere, pavimentazione illuminazione pubblica) in modo da consentire oltre una vivibilità della città anche la valorizzazione del centro abitato e la riqualificazione delle piazze e dei quartieri.
Saranno attivati appositi piani di recupero degli edifici pubblici e privati per non riempire la città con altro cemento;
Eliminazione delle barriere architettoniche per favorire la libera circolazione di disabili sui marciapiedi, eliminando la cartellonistica stradale risultata di intralcio al libero passaggio;
Messa in sicurezza dell'incrocio Viale Kennedy-Viale Italia (caserma dei Carabinieri);
Realizzazione di un percorso cicloperdonale.
3.TUTELA DEL TERRITORIO

A tale scopo si evidenziano le seguenti azioni prioritarie che s'intendono attuare:
Interventi atti a limitare il consumo del suolo, come già indicato nelle linee guida del PTCP provinciale del 2012, al fine di elaborare un Piano Urbanistico Comunale atto al reale fabbisogno abitativo e socio economico della comunità vitulatina cercando di evitare il favorire di un' espansione incontrollata per fini puramente speculativi;
Ridisegnare il paese in termini qualitativi con un recupero funzionale, strutturale e sostanziale del centro storico. Le trasformazioni e le modifiche ipotizzate dovranno essere però condivise dai cittadini. La partecipazione collettiva deve avere un ruolo determinante prima delle scelte e non dopo. Evitiamo di fare un PUC per il consenso elettorale;
Censire gli edifici invenduti e gli alloggi sfitti per valutare le reali esigenze;
Favorire il recupero di edifici del centro storico parzialmente o totalmente abbandonati anche con l'implementazione di incentivi alla ristrutturazione/riqualificazione energetica/ piantumazione alberature;
Attivare tavoli di confronto con i proprietari prevendendo l'avvio di interventi di recupero a fronte della parcellizzazione;
Monitorizzare, dettando adeguate procedure, l'approvazione di nuove lottizzazioni che favoriscano un incremento di volumetria a discapito degli spazi verdi e parcheggi precludendo la compensazione economica per gli stessi;
Valorizzare gli spazi verdi e le piazze/piazzette già esistenti affidando la loro cura, se necessario, a gruppi di volontari disponibili;
Porre molta attenzione al nuovo PUC predisponendo zone per nuova edilizia scolastica e rivalutazione di aree depresse socialmente come la zona Tutuni (prevedere la creazione di aree verdi o strutture socialmente utili);
Recupero e valorizzazione della vecchia cava dietro la Chiesa anche con il supporto di investitori privati. Stesso discorso per la cava Statuto.
4.LAVORI PUBBLICI

Per quanto concerne le opere del Programma Triennale dei Lavori Pubblici, si riportano sinteticamente le attività programmate alle quali si intende dare continuità:
Completamento parcheggio Via Pascoli;
Interventi di sistemazione di strade comunali;
Interventi di urbanizzazione primaria in località industriale;
Messa in sicurezza degli edifici scolastici e prevedere la realizzazione di un plesso scolastico, anche unico che abbracci le tre tipologie di scuole esistenti (prevederlo nel PUC di prossima approvazione);
Adeguamento alle norme di sicurezza con riqualificazione di strade extraurbane;
Sistemazione marciapiedi ed eliminazione barriere architettoniche per disabili;
Realizzazione parcheggi in zone residenziali e commerciali affollate come Via Luciani;
Realizzazione e completamento di alcuni tratti di pubblica illuminazione sul territorio;
Realizzazione di una villa comunale attrezzata a parco, giardino, pista ciclopedonale e intrattenimento nella zona dove oggi insiste il vecchio cimitero con recupero della Cappella per la celebrazione di messe;
Realizzazione di un canile: la risoluzione del problema del randagismo passa per la realizzazione di una struttura in grado di ospitare gli animali randagi. Dotare un comune del canile municipale è soprattutto un segnale di civiltà! In collaborazione con le strutture sanitarie veterinarie locali si attuerà un programma per la sterilizzazione dei cani randagi. All'avvio di una nuova politica di tutela degli animali pubblici, andrebbero ad affiancarsi, naturalmente, anche campagne di sensibilizzazione contro l'abbandono e per l'adozione in canile, nonché di incentivazione alla sterilizzazione e inserimento del microchip, misure, queste ultime, che nel giro di pochi anni porterebbero il problema del randagismo a fenomeno marginale, con ricaduta positiva anche sulla vivibilità e sulla sicurezza pubblica. Senza contare, naturalmente, i positivi risvolti culturali e la tanto attesa vittoria, finalmente, di una battaglia di civiltà;
Realizzazione Isola Ecologica già pianificata e programmata anche attraverso l'utilizzo di risorse tramite terzi;
Piano d'intervento per migliorare l'impianto di illuminazione pubblica (fatiscente in alcune strade centrali del paese) sfruttando energie alternative e i Finanziamenti Tramite Terzi.
Coordinare con la provincia la realizzazione di una rotonda svincolo Via Appia e Provinciale Vitulazio-Capua ed un'altra sull'incrocio di Via Fontana per valorizzare le risorse ed il territorio agricolo della zona;
Massima attenzione per gli interventi di manutenzione e riparazione delle opere esistenti, che incidono significativamente sulla vita quotidiana come l'efficienza della rete fognaria, della rete idrica, del deflusso dell'acqua piovana e rete stradale, asfaltatura, marciapiedi, etc).
Migliorare la viabilità;
Manutenzione del manto stradale e dei fossi di scolo delle acque;
Estensione della pubblica illuminazione e potenziamento della stessa;
In collaborazione con le società che gestiscono il servizio idrico di acqua e del gas e migliorare ed estendere le relative reti;
Copertura wi-fi nelle zone di maggiore aggregazione (Piazze, parchi).
Ulteriori interventi da realizzare
5.UN PAESE SICURO E SOLIDALE:

SOSTEGNO PER I PIU' DEBOLI

Malgrado i notevoli tagli al "sociale" imposti dalle Leggi finanziarie nazionali e regionali, si intende proseguire nel sostegno alle categorie più deboli con strumenti specifici.

Saranno attivate politiche per il sostegno delle famiglie, in particolare per coloro che hanno gravi problemi di salute o di disagio sociale, destinando maggiori fondi per interventi diretti all'abbattimento di canoni e tariffe, alleggerendo dal pagamento dei tributi comunali i familiari che assistono i propri cari non autosufficienti a domicilio e le famiglie in comprovata difficoltà e/o a rischio di esclusione sociale.

TUTELA ANIMALI

Particolare attenzione sarà posta anche nei confronti dei diritti degli animali con la creazione di strutture adeguate. Saranno coinvolte le associazioni riconosciute e saranno favoriti incontri nelle scuole per la sensibilizzazione al rispetto degli animali, insegnando l'applicazione delle leggi in vigore. Il giardino comunale sarà dotato di adeguata area di sgambamento riservate ai cani.

SALUTE

Istituzione di un servizio di Guardia Medica

6.AMBIENTE E RIFIUTI

L'ambiente costituisce non sol una risorsa ma la premessa per uno sviluppo sostenibile, sano e sicuro. Il nostro è un territorio fragile che va protetto, e le abitudini di vita delle persone spesso possono fare la differenza. Qualsiasi metodo verrà adottato non potrà avere successo se il cittadino non è sicuro che il suo impegno produrrà una qualche utilità anche per se stesso oltre per la comunità. Applicazione dell'economia verde (green economy).
SCENARI OPERATIVI DI DETTAGLIO
Acquisti verdi:

Applicazione del piano d'azione per la sostenibilità ambientale dei consumi della pubblica amministrazione (D.M. 11 aprile aggiornato con D.M. 10 aprile 2013)
riduzione alla fonte del rifiuto mediante compostaggio domestico e di collettività;
incentivare la raccolta differenziata spinta
attuazione dell'art. 180 bis dlgs 152/06 - promuovere iniziative dirette a favorire il riutilizzo dei prodotti e la preparazione per il riutilizzo dei rifiuti (riutilizzerie)
il deposito dei rifiuti solo ed esclusivamente in contenitori riutilizzabili con sistema di rilevamento dello svuotamento e pesatura;
pulizia e spazzamento di tutte le strade del comune con relativo taglio di erba;
posizionamento sul territorio comunale di cestini porta rifiuti (attualmente inesistenti)
pulizia, lavaggio, disinfestazione ed igienizzazione dell'area mercatale l termine del mercato settimanale;
sostenere l'educazione ambientale nelle scuole per la sostenibilità e contro gli sprechi
rafforzare tutte le azioni a tutela della salute pubblica e della qualità urbana.
Questione rifiuti:
Energia alternativa:
installazione di impianti per la produzione di energia alternativa da pannelli fotovoltaici sulle strutture pubbliche comunali.
7.SVILUPPO ECONOMICO

Il Comune può incidere sui processi economici accompagnando e agevolando, per la parte di sua competenza, l'iniziativa privata con l' istituzione di un Gruppo di Lavoro costituito da tutti i soggetti rappresentativi dell'Economia Locale per:

Costruire un quadro preciso delle attività economiche insediate sul territorio;
Monitorare per tempo le criticità, in particolare quelle che possono avere una ricaduta occupazionale;
Individuare le vischiosità che frenano l'economia locale sulle quali può intervenire il comune;
Individuare la conflittualità con gli insediamenti non produttivi, le difficolta burocratiche che frenano gli insediamenti, etc.
Favorire l'incontro locale tra domanda e offerta di lavoro e tra scuola e tipologie di professionalità richieste.
Convocare gli imprenditori presenti sul territorio in una pubblica Conferenza di servizi, dove tutti insieme esaminino le possibilità di una sinergia operativa del futuro occupazionale, partendo dall'analisi delle nuove norme disciplinanti il mercato del lavoro.
Sostegno alla piccola impresa e agli artigiani attivando incentivi ed ausili come la riduzione del carico fiscale oppure differenziando il pagamento della tassa sui rifiuti in base all'effettiva produzione di rifiuti e non per mq a tutti con la stessa aliquota.

Rendere l'amministrazione un interlocutore competente affianco degli operatori economici al fine di sviluppare delle politiche di incentivo e di sviluppo.

Questo è il programma per obiettivi prioritari e flessibile che sottoponiamo ai cittadini di Vitulazio.
E' una programmazione concreta ma non esaustiva che si apre a integrazioni, precisazioni, aggiornamenti ed ai nuovi temi che potrebbero nascere.
Dobbiamo tutti insieme lavorare per un paese unito dal centro alle periferie, BELLO, EFFICIENTE, SOSTENIBILE, EQUO E SICURO.
Una sfida che ci chiama tutti in gioco e ci vede tutti protagonisti.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.