Pagamento spettanze operatori ecologici: fumata nera in Prefettura. La Flaica proclama lo sciopero

Piazza dei Giudici - Ambiente

FlaicaCUBFumata nera nella riunione tenutasi questa mattina presso la Prefettura di Caserta tra le parti, in merito alla vertenza riguardante il mancato pagamento delle spettanze dello scorso mese di luglio e della quattordicesima ai lavoratori del cantiere rifiuti di Capua da parte della ditta Ecologia Falzarano. Ora la Flaica ha annunciato che nei prossimi giorni si terranno diverse assemblee e anche una giornata di sciopero, per cui questo avrà ricadute sulla raccolta rifiuti in città. Inoltre è stato chiesto al Sindaco di Capua un intervento sostitutivo nel pagamento delle spettanze, secondo norma di legge, e il coordinatore della Flaica pensa che solo così si potrà risolvere la questione in tempi brevi.
Pubblichiamo integralmente il comunicato inviatoci dal coordinatore della Flaica uniti C.U.B. Giovanni Guarino.

 

"Nulla di fatto nella riunione tenuta nell'odierna giornata presso la Prefettura di Caserta, alla quale era assente il Comune di Capua. L'azienda ha dichiarato che non è in condizione di pagare gli emolumenti dovuti ai lavoratori a causa dei ripetuti pagamenti parziali da parte dell'Ente, per cui ha ribadito che l'esposizione economica dell'azienda non consente ulteriori anticipi. La Flaica CUB, dopo aver ricordato a qualche sindacalista presente alla riunione che l'attività del sindacato non deve avere come unico scopo quello di indagare, sia sulle ragioni che hanno spinto il Comune di Capua a decurtare delle somme alla Ecologia Falzarano che su quanti e quali siano le responsabilità della stessa, ha sostenuto che la fase istruttoria è ancora in corso di completamento e che i tempi non saranno brevi. Abbiamo reso noto al Vice Prefetto di aver inviato al Sindaco del Comune di Capua una richiesta di intervento sostitutivo, prevista sia dall'Art. 24 del C.S.A. disciplinato anche dal Nuovo Codice sugli Appalti Pubblici (D.lgs. 50/2016), e precisamente all'Art. 30 comma 6 per cui l'azione prescelta dalla scrivente O.S. Flaica CUB, che sarà perseguita nelle prossime ore, sarà quella di sensibilizzare i neo eletti consiglieri ed il Sindaco E. Centore, gli unici, secondo la noi, in grado di risolvere la problematica in tempi brevi.

 

Nei prossimi giorni saranno richieste diverse assemblee, predisponendo degli appositi sit-in di protesta per informare la cittadinanza della sgradevole condizione in cui versano gli operatori ecologici di Capua, che di conseguenza viene subita dai cittadini ricadendo di conseguenza sul decoro urbano della Città. Inoltre, a breve, renderemo noto la giornata nella quale si terrà lo sciopero di un'intera giornata di tutti i lavoratori. A tal proposito, considerato il netto contrasto con le attività sindacali intraprese dalle OO.SS. presenti sul cantiere r.s.u. di Capua, riteniamo opportuno proclamare lo sciopero da soli, come allo stesso modo riteniamo giusto segnalare all'ANAC, alla DTL di Caserta ed infine all'ASL di Caserta le numerose violazioni che insistono ormai da mesi sul medesimo cantiere r.s.u.. Il coordinatore provinciale di Caserta della Flaica uniti C.U.B. Giovanni Guarino".

 

Auspichiamo che la vertenza possa risolversi quanto prima perché attualmente la raccolta rifiuti a Capua, a fronte del pagamento di una TARI molto salata, è del tutto inadeguata. Ai cittadini non interessa di chi sia la responsabilità, piuttosto che si risolva la problematica e che il servizio di "raccolta differenziata" dei rifiuti sia efficiente.

Segue la foto del comunicato stampa inviataci dal Coordinatore provinciale della Flaica uniti C.U.B. di Caserta.

 

vertenza  cantiere  rifiuti

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.