Gassificatore a Capua: chiesta la revoca del commissario

Piazza dei Giudici - Ambiente

di monaco luigi"La regione Campania ha ribadito che il gassificatore a Capua non serve". E' questo il primo commento del segretario del PD di Capua Luigi Di Monaco dopo la conclusione dell'audizione svoltasi presso commissione trasparenza della regione. "Tutte le tesi – sostiene – sono state confermate. In pratica l'ente regionale, così come aveva già detto in precedenza, ha sostenuto l'inutilità di questo progetto che sta portando avanti solo la provincia di Caserta dopo il via libera dell'amministrazione comunale capuana". Per il Pd si tratta di una sorta di accanimento dell'ente provinciale nei confronti di un territorio già martoriato, ma la stessa Provincia ha sostenuto (come ha più volte fatto anche il sindaco Antropoli) che c'è una legge regionale che prevede l'impiantistica e un commissario che sta attuando il progetto. Per questo il Pd, attraverso Lucia Esposito, fa sapere di aver chiesto alla regione la revoca del commissario, quale primo atto concreto per la cancella zione del progetto sottolineando come le tematiche relative ai rifiuti, dopo la riforma delle province saranno di competenza dei comuni e degli ATO. "La regione – aggiunge Di Monaco – è stata molto chiara sull'inutilità dell'impianto confermando che i quantitativi di rifiuti da trattare sono notevolmente ridotti. A questo si aggiunge la posizione dell'Arpac che ha sottolineato criticità nella zona dove è prevista la realizzazione e, non da ultimo, la "querelle" sulla proprietà del terreno che, tra l'altro non ricade in zona ASI".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.