Ecologia, il Nuovo Centro Destra: "Ecco le criticità documentate"

Piazza dei Giudici - Ambiente

ANTONIO MINOJAIL CANTIERE DI CAPUA"Le criticità che da tempo denunciamo nel settore ecologia, non sono il frutto di invenzioni ma, un dato di fatto, messo nero su bianco dal funzionario del settore". Antonio Minoja a nome del Nuovo Centro Destra tira fuori i documenti con i quali l'architetto Giuseppe Nardiello risponde alle sue interpellanze. "L'attuale azienda che espleta il servizio come quelle precedenti – afferma- è in possesso dei beni e mi riferisco ad esempio al cantiere di ponte Castagna a Sant'Angelo in Formis e ai locali dell'ecosportello, senza un verbale di consegna da parte del Comune né tanto meno di un contratto d'uso. Sono beni comunali, messi a disposizione dell'appaltatore senza alcun riferimento alla gara effettuata. Mi chiedo, non c'è un danno erariale per l'Ente?" Il tentativo di regolarizzare, quanto meno i locali dell'ecosportello al corso Appio, ritenuti potenzialmente ad "alta redditività", è praticamente fallito perché l'Ecological lasciò il cantiere capuano. "E nulla – afferma Minoja – è stato fatto nei confronti delle altre due aziende subentrate. Sui locali resta poi aperta la questione dei requisiti per l'apertura al pubblico e per la presenza di dipendenti". C'è poi la vicenda della raccolta differenziata. "I dati del 2012, gli ultimi disponibili e diffusi qualche giorno fa dall'osservatorio – afferma – sono chiari: Capua è al 30%. Un risultato deludente se confrontato con quello raggiunto da altri comuni con popolazione uguale a quella di Capua. Sessa Aurunca con un territorio difficile da servire per la presenza di numerose frazioni e borghi è arrivata al 70%. Ecco questi sono i fatti inconfutabili. Lo diciamo non per polemizzare ma per auspicare che l'amministrazione prenda coscienza dei problemi che ci sono, evitando, magari, di scaricare le colpe su qualcun altro dicendo che i vigili sono inaffidabili, i cittadini sono incivili, gli operatori assenteisti, gli impiegati comunali incapaci, l'opposizione faziosa e strumentale se non ignorante. Occorrerebbe un bagno di umiltà e ammettere che si è fallito, anche su più fronti, come dimostrano le vicende dell'Agisacc e dell'Acage, l'inagibilità del Museo d'Arte e degli impianti sportivi, inagibile e le opere mai completate come la piscina, il capannone ex Tpn e il capannone Olivarez. Noi documentiamo tutto, il resto sono chiacchiere". 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.